Presentato a Milano il volume Massoneria e totalitarismi nell’Europa tra le due guerre

Da sinistra: il Gmo Santi Fedele, il presidente del Collegio Lombardia Salsone e lo storico Marco Cuzzi

Venerdì 14 giugno presso la Biblioteca della Casa massonica di Milano (Via G. B Pirelli 5),  si è tenuta la presentazione del libro “Massoneria e totalitarismi nell’Europa tra le due guerre”.

Prendendo in esame il periodo tra le due guerre, il volume mostra come in Europa la diffusione del fenomeno totalitario proceda di pari passo con quello dell’avversione alla Libera muratoria e della persecuzione dei suoi aderenti. Ostracizzata dall’Internazionale comunista in quanto “strumento della borghesia”, combattuta dai diversi fascismi, la massoneria costituirà comunque una significativa presenza nel movimento resistenziale dei vari paesi europei.

Alla presentazione, sono intervenuti due dei tre autori del volume Santi Fedele, Gran Maestro Onorario del Grande Oriente d’Italia e Marco Cuzzi.

Gli autori

Santi Fedele insegna Storia contemporanea nell’Università di Messina. Si è dedicato allo studio dei partiti e dei movimenti politici del Novecento italiano con particolare riferimento ai filoni della democrazia laica e repubblicana e del socialismo libertario.

Marco Cuzzi insegna Storia contemporanea nell’Università Statale di Milano. Si occupa di storia del confine orientale d’Italia, che della dimensione internazionale del fascismo e di storia dei Balcani nel Novecento, con particolare riferimento alla Jugoslavia.  

Marco Novarino insegna Storia contemporanea nell’Università di Torino. Si è prevalentemente dedicato allo studio della Spagna contemporanea, del movimento libertario internazionale e dei rapporti tra massoneria e partiti politici.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *