Oltre 1200 visitatori per il Memoriale Giuseppe Garibaldi

Sono oltre 1200 i visitatori che nei primi 4 giorni d’apertura hanno visitato il Memoriale Giuseppe Garibaldi realizzato a Caprera, nell’ex-forte militare Arbuticci. L’accesso sarà gratuito fino al 4 novembre 2012. Con la Casa, in cui Garibaldi trascorse l’ultima fase della sua esistenza, il nuovo Memoriale connota Caprera, non solo come parco naturale ma anche come un isola museo. Negli spazi espositivi, caratterizzati da un approccio multimediale, si alternano filmati e oltre 200 opere, tra documenti originali, quadri, importanti busti dell’eroe e oggetti provenienti dai maggiori musei italiani e dalla collezione Mario Birardi. Di particolare interesse, all’ingresso del museo la ricostruzione del Lombardo, il piroscafo con cui i Mille partirono da Genova alla volta della Sicilia il 6 maggio 1861 che Garibaldi stesso avrebbe voluto diventasse patrimonio dello stato italiano. La nave naufragata in Puglia è stata interamente riscostruita, in scala, basandosi su inediti materiali d’archivio. La realizzazione del Memoriale è stata gestita dall’Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio per i 150 Anni dell’Unità d’Italia, diretta da Giancarlo Bravi, nell’ambito del Progetto “I luoghi della Memoria” coordinato dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Paolo Peluffo che ha la delega alle celebrazioni del centocinquantenario dell’Unità nazionale. Il progetto è stato finanziato, oltre che dallo Stato, dalle Fondazioni di origine bancaria associate all’Acri con un contributo di 2,2 milioni di euro, pari a circa il 40% dell’intero valore dell’intervento (5,1 milioni di euro). Attingendo a materiali storico-documentari, il nuovo spazio espositivo ripercorre l’intera vita di Giuseppe Garibaldi; dalla nascita alla formazione politica che lo videro protagonista delle lotte per la libertà in Sud America e in Italia.

Il visitatore ripercorre l’intera esistenza di Giuseppe Garibaldi dall’impegno sino al lungo esilio, che lo porta a Tangeri, in Africa, quindi a New York, dove lavora nella fabbrica di candele di Meucci, poi in Sud America, in Australia e in Cina. Il memoriale inaugurato il 3 luglio scorso alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dal presidente del Comitato dei Garanti Giuliano Amato e dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Paolo Peluffo, coordinatore delle Celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, è il primo museo nazionale dedicato interamente ad una figura storica.

INFORMAZIONI UTILI
Il Memoriale Giuseppe Garibaldi resterà aperto al pubblico, gratuitamente, sino al 4 novembre secondo i seguenti orari:
dal 15/7 al 30/9 dalle 9 alle 12.30 e dalle 16 alle 18.30
dal 1/10 al 4/11 dalle 9 alle 14.00
Entrata libera presentandosi alla reception mezz’ora prima della chiusura.
Visite su prenotazione per gruppi di 20 persone ogni ½ ora
Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero: 199151123

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.