Napoli 21 novembre 2009 – Processo a Gioacchino Murat. Convegno della loggia partenopea “Giuseppe Mazzini” patrocinato dal Collegio circoscrizionale.

La bellissima sede delle logge napoletane e della circoscrizione di Campania e Lucania (Galleria Umberto I, 27) ospita la mattina del 21 novembre il Processo a Gioacchino Murat. L’iniziativa è della loggia “Giuseppe Mazzini” (206) di Napoli con il patrocinio del Collegio campano.

Perché un convegno dedicato a questo personaggio, Gran Maestro del Grande Oriente di Napoli sotto Napoleone? Giovanni Esposito, presidente della circoscrizione, spiega che il “Processo a Gioacchino Murat (dall’esito certo perché definito dalla storia) dà ai massoni la possibilità di discutere sulla figura di Murat con spirito intellettualmente libero e critico. Non per confermare un fatto, ma per rivisitare, sotto l’aspetto etico-filosofico, il sovrano, l’uomo, il massone”.

“Dall’analisi storica, da quella antropologica e comportamentale, nonché emotiva, – ha aggiunto il fratello Esposito – nasce l’esigenza di unirsi in un corpo vivo e propositivo, cercando di contribuire costruttivamente a un futuro migliore cui tutti dobbiamo tendere, facendo leva sulle nostre qualità professionali, sulla nostra esperienza, sulla nostra forza d’animo”.

Il programma prevede:
ore 10:00 divertissement musical (Mozart e Bach) con M° Luigi Biondi al pianoforte e M° Luigi Tufano al violino
ore 10:30 Il Processo

La Giuria
Presidente Giuseppe Troise, Secondo Gran Sorvegliante del Grande Oriente d’Italia
Giudice Giovanni Esposito, Presidente del Collegio Circoscrizionale di Campania e Lucania
Giudice Ciro Furfaro, Presidente del Consiglio dei maestri venerabili di Napoli
Giudice Rocco Spera, Maestro Venerabile della loggia “Giuseppe Mazzini” (206) di Napoli

Pubblico Ministero Generoso Romano, avvocato
Collegio difesa Pietro Formisano, storico e saggista
assistente alla difesa dott. Valentina Mottola

voce recitante M° Mario Aterrano, attore (Murat)

ore 12:30 Visita guidata alla Casa massonica Leggi il programma [ Scarica file File Formato PDF Size 126.0 Kb ]
© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.