Montoggio, dopo l’alluvione nuovi locali per la Pro Loco grazie anche alla Massoneria

Foto di gruppo per i Fratelli liguri davanti alla nuova sede della Pro Loco a Montoggio

Montoggio è uno dei paesini dell’entroterra di Genova più duramente colpiti dall’alluvione dell’ottobre 2014. La gara di solidarietà aveva coinvolto anche la Massoneria del Grande Oriente d’Italia che si attivò subito per raccogliere fondi a favore degli alluvionati. Mercoledì 29 luglio il suo impegno ha raggiunto un importante risultato con l’inaugurazione dei nuovi locali della Pro Loco ristrutturati grazie anche al  generoso contributo del Grande Oriente d’Italia e del Collegio circoscrizionale della Liguria. La Massoneria locale era già intervenuta a favore di Montoggio, tramite la sezione locale della Croce Rossa Italiana, donando un automezzo Defender, acquistato sempre con il contributo del Collegio ligure, per rendere più agevole il soccorso nelle zone impervie.

All’inaugurazione della nuova sede della Pro Loco hanno partecipato il presidente del Collegio Carlo Alberto Melani, il vice presidente Innocenzo Ramoino e il segretario Sergio Faggi, insieme a numerosi Fratelli e al Sindaco Faustino Mauro Fantoni, al presidente della Pro Loco Emilio Lingua e al Parroco. Il Presidente Melani, nel suo intervento durante la cerimonia, ha tenuto a sottolineare come il lavoro sia il primo dovere e massima consolazione dell’Uomo, specie quando si rende tangibile come in queste circostanze di solidarietà.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.