Massoneria marchigiana finanzia ricerca contro l’Alzheimer

Saranno presentati il 24 febbraio ad Ancona i risultati dell’unità di ricerca sull’Alzheimer, condotta dal professor Antonio Domenico Procopio della Facoltà di Medicina dell’Università Politecnica delle Marche, finanziata per la quasi totalità dal Collegio circoscrizionale delle Marche del Grande Oriente d’Italia. Sessantamila euro sono i fondi stanziati e che sono stati erogati in parte con l’associazione A.P.S. “Non ti scordar di me”, emanazione della circoscrizione massonica marchigiana per la gestione delle attività sociali. E proprio al nome dell’associazione fa riferimento la ‘Giornata Non ti scordar di me’ che presenterà l’esito degli studi il 24 febbraio con un convegno nell’Aula del Rettorato dell’Università Politecnica anconetana, in Piazza Roma 22. L’appuntamento è alle ore 15,30 e avrà ingresso libero.

Le demenze in Italia, stando alle statistiche del 2013, riguardano oltre 1,2 milioni di persone, ma due aspetti ulteriori sono preoccupanti: il primo è che i dati sottostimano il fenomeno (si pensa che solo il 40% delle demenze venga diagnosticato nell’anziano); il secondo è che il trend mostra una crescita preoccupante: nel 2050, coi tassi di incidenza attuali, si prevede che il fenomeno sarà più che raddoppiato.

Il Collegio circoscrizionale delle Marche ha quindi deciso, tre anni fa, di contribuire al finanziamento di una ricerca sulle basi molecolari dell’Alzheimer. Capire il meccanismo molecolare della patologia è il primo passo nella direzione di offrire delle terapie e delle tecniche di diagnosi precoce. Il contributo erogato dalla circoscrizione massonica marchigiana ha avuto perciò una doppia valenza: da un lato quello di muoversi in un ambito (le demenze senili) ad alto impatto sociale, dall’altro quello di dare un segnale importante in un momento in cui la ricerca soffre di una cronica carenza di fondi.

Tanti e qualificati gli interventi in programma il 24 febbraio introdotti dai professori Antonio Domenico Procopio e Marco Rocchi e che saranno preceduti dai saluti dell’avvocato Fabrizio Illuminati, presidente dell’associazione “Non ti scordar di me”, nonché del Collegio circoscrizionale marchigiano del Grande Oriente d’Italia, e della dottoressa Maria Pallotta, presidente regionale della Società Italiana di Patologia Clinica e Medicina di Laboratorio (SIPMEL). I lavori si articoleranno in due sessioni di lavori scientifici che al termine daranno spazio alle domande del pubblico.

Ancona 24 febbraio 2016

ALLEGATI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.