Massoneria a Crotone, impegno di cultura e solidarietà

Due importanti iniziative di impegno sociale caratterizzano a fine anno l’attività della Massoneria crotonese a sostegno della cittadinanza locale con donazioni al reparto di Microcitemia dell’Unità Ospedaliera dell’Asp di Crotone e alla Biblioteca Comunale.

Donazione della Massoneria di Crotone al Reparto di Microcitemia dell’Unità Ospedaliera dell’Asp locale

Le logge “I Pitagorici” (387) e “Mediterraneo” (1195) e la camera capitolare “Pitagora” del Rito Scozzese Antico e Accettato, tutte con sede a Crotone, hanno donato al reparto di Microcitemia dell’Unità Ospedaliera dell’ASP locale due poltrone trasfusionali per pazienti microcitemici. La consegna in ospedale è avvenuta il 16 dicembre da parte del maestro venerabile dei “Pitagorici” Vincenzo Saggese e del suo predecessore Pasquale Scalise, del maestro venerabile della “Mediterraneo” Tommaso Masotta  e del presidente della camera capitolare “Pitagora” del Rito Scozzese Antico e Accettato, Giuseppe Faustini. Presenti alla cerimonia simbolica della donazione il Direttore del Reparto, dottor Massimo Allò, Consigliere dell’Ordine del Grande Oriente, il Direttore Sanitario dell’Asp dottor Agostino Talerico e il presidente dell’Associazione Talassemici di Crotone Massimo Caruso. Gli esponenti della Massoneria crotonese, all’atto della consegna, hanno specificato che la solidarietà verso il prossimo è uno dei principi cardine della Libera Muratoria soprattutto se è a beneficio di chi è malato. Il Direttore Sanitario Talerico ha ringraziato l’istituzione massonica per il gesto, importante perché rivolto a persone sofferenti, e che riproduce, senza dubbio, un’immagine della Massoneria ben diversa da quella talvolta diffusa dall’informazione. Per il dottor Talerico, insieme alla medicina, sono questi atti e la vicinanza umana che alleviano il dolore dei pazienti e che fanno sentire il malato meno solo.

La consegna di libri nella Biblioteca Comunale di Crotone

L’attenzione per l’educazione e la cultura è stata invece lo stimolo per un’altra iniziativa degli esponenti del Grande Oriente a Crotone che questa volta si sono rivolti alla Biblioteca comunale. Il 17 dicembre ancora Vincenzo Saggese e Tommaso Masotta, maestri venerabili delle due logge crotonesi  “I Pitagorici” (387) e “Mediterraneo” (1195), accompagnati dai Fratelli Pasquale Scalise, Carlo Ripolo e Christian Palmieri, si sono recati nel suggestivo Castello Carlo V, sede della Biblioteca Comunale di Crotone, per dare corso a una delibera comunale di pochi mesi fa (n. 157, 19 giugno 2015) che sancisce la donazione di libri da parte del Grande Oriente locale a favore di una ‘costituenda’ Sezione di Cultura Massonica nella stessa Biblioteca. I primi 130 volumi sono stati consegnati direttamente alla Responsabile del Servizio Biblioteca, la dottoressa Luciana Proietto, alla presenza dell’Assessore alla Cultura Antonella Giungata. L’iniziativa, com’è stato spiegato dai promotori nell’incontro, nasce dall’esigenza di assicurare a studiosi e appassionati l’approfondimento del pensiero massonico attraverso testi specifici e qualificati. Il libero pensiero, si è pure detto, non è solo l’espressione su cui si basa la Massoneria universale, ma è l’essenza stessa di uno Stato democratico. L’Assessore Giungata, nel ringraziare le logge massoniche di Crotone, ha evidenziato che questa iniziativa oltre a fornire un servizio alla collettività contribuendo alla sua formazione culturale, adempie al compito istituzionale di garantire la libera circolazione del pensiero.

La Sezione di Cultura Massonica della Biblioteca Comunale di Crotone sarà costantemente curata dalle logge “I Pitagorici” e “Mediterraneo” con la consegna di altri volumi e il continuo aggiornamento dei titoli.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.