“L’uomo insostenibile”, convegno il 7 giugno a Napoli. L’iniziativa è del Rito Simbolico

“L’uomo insostenibile. Risorse naturali, esodi e contaminazioni ambientali: alla ricerca dell’Armonia nelle Disarmonie del terzo millennio”. E’ il tema del convegno che si terrà il 7 giugno a Napoli, alle ore 9 presso la Società Napoletana di Storia Patria a Castel Nuovo Nuovo (Maschio Angioino).

Ad aprire i lavori Giuseppe Sarnella, presidente del Collegio Neapolis del Rito Simbolico Italiano che è il promotore della manifestazione. Introdurranno il tema Livio De Luca Presidente del Collegio circoscrizionale di Campania-Lucania; Lucio D’Oriano Presidente del Consiglio dei maestri venerabili. Interverranno Roberto Vismara, Giancarlo Rinaldi, Enrico Franceschetti, Mauro Idone, Ottavio Soppelsa. Concluderà Giovanni Cecconi, presidente del Rito Simbolico Italiano.

Parteciperà all’evento l’attore Patrizio Rispo, che leggerà brani di varie opere tra le quali il “Timeo” di Platone, il “Libro Rosso” di Jung, i “Sonetti” di Shakespeare, la “Tabula smaragdina” (Kitab Sirr al-Haliqa). Un incontro quello di Napoli, che il Grande Oriente spera possa diventare un punto di partenza di una serie di tante altre iniziative simili portatrici dei valori della massoneria fuori dalle officine, portatrici di una cultura nuova dell’uomo e di un “nuovo patto tra le genti per le risorse, per il concetto stesso di civiltà, per rientrare a far parte della Natura. Prima che sia troppo tardi”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.