Logge venete in aiuto degli alluvionati della regione

Nel luglio 2015  una violenta tromba d’aria si abbatté nel Veneto, precisamente nel Miranese, causando morti e feriti e gettando nella disperazione la popolazione locale che, in pochi minuti, si vide privata dei propri beni andati inesorabilmente distrutti dalla violenza dell’acqua, della grandine e del vento. Nei mesi successivi la Massoneria della regione si è attivata per aiutare le persone più colpite e il 5 aprile scorso è intervenuta in modo concreto facendo una donazione a dodici famiglie particolarmente disagiate. La sala consiliare del municipio di Pianiga, uno dei comuni più colpiti, è stata la cornice di questo gesto che si è realizzato, alla presenza del sindaco Massimo Calzavara, con la consegna di dodici assegni dell’importo di 1250 euro ciascuno, frutto di una sottoscrizione interna delle logge della circoscrizione veneta del Grande Oriente d’Italia, con la George Washington Lodge (585) di Vicenza, costituita da statunitensi, in prima linea. “È una piccola somma – ha scritto il Gran Maestro Stefano Bisi nella lettera che ha accompagnato ogni assegno – ma vuole rappresentare la vicinanza del Grande Oriente alle persone colpite da quella catastrofe con l’augurio che quell’episodio che così fortemente ha segnato la vita degli abitanti di questa terra lasci presto spazio a nuovi ricordi felici”. 

La consegna dei dodici assegni, ad altrettanti destinatari, è stata effettuata dal presidente circoscrizionale delle logge venete, Giampietro Metidoro che ha ribadito l’impegno umanitario del Grande Oriente d’Italia rivolto ad aiutare il prossimo, senza alcuna distinzione e a sostegno di chiunque abbia bisogno di una mano amica.

sindaco di Pianigia e MetidoroPianigia-sala consiliaresindaco di pianigia e Metidoro 2



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.