(Letter from Washington DC) Equinozio di autunno 2014

“Solitudine, emarginazione, estraneazione non sono portati ineluttabili delle grandi concentrazioni urbane. Solo che lo vogliamo, in una città sempre più multietnica, la rete dell’umana solidarietà può abbracciare uomini e donne di lingue, culture e religioni diverse”, “favorire il rispetto dell’altro”, promuovere la rinuncia al superfluo per “garantire il mantenimento degli equilibri ecologici”, aiutare gli ultimi e i più fragili. ( continua a leggere l’articolo integrale )



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.