L’appello, il 17 febbraio, giornata della libertà di pensiero, di coscienza e religione

Il 17 febbraio è una data importante: è il giorno in cui nel 1600 venne messo al rogo in piazza Campo de’ Fiori a Roma Giordano Bruno, che l’inquisizione aveva condannato come eretico; ed è il giorno in cui con l’editto delle Lettere Patenti, il re Carlo Alberto, concedeva i diritti civili ai valdesi e, successivamente, agli ebrei, premessa fondamentale per la libertà religiosa in Italia.

Una data nella quale la Consulta Torinese per la laicità delle Istituzioni, rilanciando l’appello del mondo evangelico, propone di istituire la “Giornata della libertà di pensiero, di coscienza e di religione” e che verrà intanto celebrata con una manifestazione che si terrà nel capoluogo piemontese presso la Sala dell’Unione Culturale “Franco Antonicelli” in via Cesare Battisti 7/B. Alle 17 è in programma il film “Giordano Bruno” (1973) con Gian Maria Volontè, un’opera che ricostruisce le ultime due fasi -a partire dal 1592- della vita del filosofo nolano: gli anni di Venezia e quelli di Roma nelle mani dell’inquisizione pontificia, segnati dalla prigione, dalle torture e infine dalla morte.

Alle 19,15 verrà proiettato il dialogo teatrale “Le fiamme e la ragione” (2008) con Corrado Augias, protagonista e autore dello spettacolo e il commento introduttivo di Gustavo Zagrebelsky. Alle 21 verrà trasmessa la piece “L’ultima notte di Giordano Bruno” di Assemblea Teatro da un’idea di Renzo Sicco regia di Renzo Sicco e Lino Spadaro con Giovanni Boni, Marco Pejrolo e Paolo Sicco, musiche di John Foxx e Franco Battiato. Alle 22 spazio al dibattito su Giordano Bruno e sulle Lettere Patenti di Carlo Alberto.

Introdurrà Manfredo Motagnana, presidente onorario dell’Unione Culturale “Franco Antonicelli”. Interverranno Tullio Monti, presidente della Consulta Torinese per la Laicita delle Istituzioni, Renzo Sicco, presidente di Assemblea Teatro, Sergio Velluto, presidente del Concistoro della Chiesa Valdese di Torino, Bruno Segre, presidente onorario dell’Associazione Nazionale Libero Pensiero “Giordano Bruno”, Renato Lavarini, presidente del Collegio Circoscrizionale Piemonte e Valle d’Aosta del Grande Oriente d’Italia. L’ingresso è libero.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.