La rappresentazione dei Santi Quattro Coronati dal Medioevo all’Età Moderna. Conferenza su nuove ipotesi di ricerca

La casa massonica cagliaritana (Piazza Indipendenza 1) ospiterà il 25 gennaio – dalle ore 17:30 – una conferenza dal titolo “La rappresentazione dei Santi Quattro Coronati dal Medioevo all’Età Moderna, nuove acquisizioni per un progetto di ricerca”. Il Gran Maestro Onorario Luigi Sessa sarà tra i relatori dell’incontro.

Sinforiano, Claudio, Nicostrato e Castorio sono quattro marmorari che secondo la tradizione sarebbero stati messi a morte sotto Diocleziano per non aver voluto scolpire l’immagine di un dio pagano. Da qui nasce la Passio di quelli che saranno i Santi Quattro Coronati.
Nella conferenza si partirà dalla memoria agiografica di questo episodio per ricostruire un percorso iconografico che comincia dalle prime rappresentazioni dei Santi, non attestate agli inizi dell’era cristiana, ma ben riscontrabili dal XII secolo, fino alle successive raffigurazioni di epoca più tarda. Sarà inoltre presentato il progetto di ricerca che affonda le radici nel ritrovamento – all’interno della chiesa oristanese di Santa Lucia – di quattro statue lignee e di un dipinto, riconducibili all’iconografia dei Santi Coronati. La scoperta del dipinto (in Sardegna finora unica nel suo genere) riveste una straordinaria importanza per la storia dell’immagine di questi personaggi.
Per individuare aspetti e problemi irrisolti, l’incontro cagliaritano proporrà uno studio intrapreso da una ricerca bibliografica, per poi procedere alla ricerca di immagini dei Santi Coronati negli edifici sacri in Sardegna. In parallelo, sarà fondamentale l’indagine d’Archivio, che prevede la consultazione dei documenti di restauro conservati presso le Soprintendenze per i Beni Architettonici e artistici isolani. Saranno anche analizzate le carte possedute dal Gremio dei Muratori che ebbe cura della chiesa di Santa Lucia dal 1770.
E per concludere, si andrà alla ricerca dell’elemento inedito e cioé della possibile titolazione originaria della chiesa, in virtù proprio dei simulacri e del dipinto all’interno, riconducibili ai Santi Quattro Coronati.

Intervengono
Gavino Angius, presidente del Circolo di Corrispondenza Quatuor Coronati di Cagliari.
Andrea Pala, docente di Storia dell’Arte Medievale presso la Facoltà di Studi Umanistici dell’Università di Cagliari.
Luigi Sessa, studioso di storia della massoneria e Gran Maestro Onorario del Grande Oriente d’Italia.
La conferenza e il progetto di ricerca sono curati dal Circolo di Corrispondenza “Quatuor Coronati” di Cagliari sotto l’egida dell’Associazione Culturale Sa Illetta



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.