La loggia “Pitagora” di Taranto a Bucarest nel segno dell’Europa

A Bucarest nel segno dell’Europa. Il 14 giugno la loggia “Pitagora” (856) di Taranto ha tenuto una tornata congiunta con l’officina rumena “Stella Maris” (364). Ai lavori, aperti dal maestro venerabile Mihai Surubaru, hanno preso parte l’assistente del Gran Maestro della Gran Loggia Nazionale di Romania e numerosi maestri venerabili di logge ospiti.

La posizione centrale è stata riservata al maestro venerabile della “Pitagora” Paolo Ciaccia. “Uniti nell’uguaglianza” è stato il tema della tavola illustrata da Michele Ladiana, Fratello della loggia tarantina, con la traduzione di Nico Guzzonato, della stessa officina. Dedicata invece alla numerologia la tavola del Fratello della “Stella Maris” Marian Muntenau.

Prima della chiusura dei lavori, su proposta del maestro venerabile eletto della loggia di Bucarest Catalin Bancila, i Fratelli Paolo Ciaccia e Nico Guzzato della “Pitagora” di Taranto e il Fratello Geremia Oliva, venerabile della “Hermes” (1193) di Taranto, sono stati nominati membri onorari della loggia rumena.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.