La Fratellanza Fiorentina e il Grande Oriente d’Italia per la prevenzione tumori

Lunedì 11 novembre, presso il reparto di senologia dell’Ospedale Universitario di Careggi a Firenze, la Fratellanza Fiorentina onlus e il Grande Oriente d’Italia hanno consegnato un apparecchio elettromedicale (My Lab eco).  La macchina, con questa donazione, va ad arricchire le potenzialità diagnostiche del Centro di prevenzione tumori fiorentino, unitamente alle altre strutture di chirurgia,  radioterapia e chemioterapia del percorso oncologico dell’Azienda ospedaliera di Firenze che risulta un Centro di primo livello  sul piano nazionale. Alla consegna era presente il direttore della struttura Ospedaliera, professor Jacopo Nori, e il Capo ufficio stampa dell’Azienda di Careggi, il dottor Squarci. Hanno rappresentato la Fratellanza Fiorentina, il presidente Michele Polacco, i consiglieri Lauretta Arrighetti (dell’O.S.O.), i fratelli Pietro Lotti, Maurizio De Naro e Paolo Panerai (Consigliere dell’Ordine).  Per il Grande Oriente d’Italia, era presente il presidente del Collegio Circoscrizionale toscano Luigi Vispi e il presidente del Consiglio dell’Oriente fiorentino Riccardo Cavallini.

Da destra il presidente Michele Polacco, il Prof. Jacopo Nori, la Consigliera Lauretta Arrighetti, il Presidente del Collegio Luigi Vispi e dell’Oriente fiorentino Riccardo Cavallini.

Il Dipartimento di Oncologia dell’Ospedale fiorentino è tra i più quotati in termini di ricerca, diagnostica e cura dei vari tumori. Il Centro di senologia esegue 2000 screening al mese per la prevenzione del tumore del seno.

La Fratellanza Fiorentina onlus, associazione dei fratelli e sorelle dell’Oriente fiorentino, si occupa di iniziative solidaristiche, filantropiche e culturali. Innumerevoli gli interventi nel campo della ricerca e diagnostica sanitaria (si ricorda la donazione di apparecchiature al  centro Cura del Dolore), ma anche attività in favore di soggetti svantaggiati (come la distribuzione, da parte dei suoi associati, tutti Fratelli dell’Ordine e Sorelle della Stella d’Oriente di sacchi a pelo ai senza tetto della città) o il restauro di opere presenti nei musei cittadini. Questo grazie ai Fratelli soci del sodalizio, alle attenzioni del Grande Oriente e della Federazione Italiana solidarietà massonica, non ultimo il contributo del 5/1000.  Particolare soddisfazione è stata espressa dal presidente dell’Associazione, il fratello Michele Polacco e dal presidente circoscrizionale Vispi per l’importante traguardo che la Fratellanza Fiorentina ha raggiunto e che si aggiunge alle decine di iniziative che realizza ogni anno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.