La casa di riposo massonica dell’isola di Castro ha bisogno di restauri, appello ai fratelli di tutto il mondo

L’Asilo Nacional Masónico Llanso, la più antica istituzione della liberamuratoria cubana, da 95 anni punto di riferimento per tutti i fratelli dell’isola, versa in condizioni di gravissimo deterioramento e per essere sottratto al degrado ha bisogno di complesse opere di restauro. I sopralluoghi sono stati già effettuati ed è stato elaborato anche un preciso piano di interventi, di cui alcuni mirati ad assicurare che i servizi sociali non vengano nel frattempo interrotti.

Si tratta di uno straordinario patrimonio morale che non può essere disperso. La situazione è drammatica. Ma purtroppo mancano i fondi. Non solo per le grandi opere, ma anche per l’acquisto di beni che sono di prima necessità per una struttura destinata ad accogliere gli anziani più bisognosi: dalle sedie a rotelle ai ventilatori, alla rubinetteria, ai sanitari e ai fornelli. Al momento gli ospiti sono 80 e 57 i dipendenti. I massoni cubani chiedono ai fratelli di tutto il mondo di unirsi a loro per sostenerli, hanno scritto lettere e lanciato appelli su tutti i mezzi di informazione, compreso youtube. Vogliono salvare questa casa, che per quasi un secolo è stato simbolo della migliore solidarietà e dell’impegno più alto accanto a più fragili.

Per richiedere informazioni si può scrivere a sc33cuba@enet.cu, sconsejo33@gmail.com indicando come oggetto: SOS-Asilo Masonico



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.