(La Tribuna di Treviso) Il Grande Oriente e i fratelli veneti. Replica del Gran Maestro Bisi alla Tribuna di Treviso

Scrivo in merito all’articolo apparso lunedì sulla “Tribuna di Treviso” dal titolo “Nella Marca una massoneria qualificata” per fare necessarie precisazioni e osservazioni. Da Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, la più antica e numerosa Istituzione italiana dei Liberi Muratori con 23mila iscritti, sono rimasto innanzitutto esterrefatto nel leggere un articolo relativo all’operato a Treviso di un’altra Obbedienza e all’accostamento, con tanto di distinguo in negativo, che ne fa l’estensore dell’articolo facendo apparire la massoneria del Grande Oriente come famigerata perché a suo tempo partorì la P2 e soprattutto facendo passare, con una discutibile chiosa finale, come un comitato di affari la Loggia Florence Nightingale di Padova. Il Grande Oriente d’Italia ha già condannato a suo tempo Gelli espellendolo dal suo seno ancor prima che la Giustizia ordinaria facesse i suoi processi. (…) Leggi l’intervento del Gran Maestro Bisi su La Tribuna di Treviso del 23 settembre 2015



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.