Il Grande Oriente d’Italia abbruna i labari per il passaggio all’Oriente Eterno dell’ex Gran Maestro Aggiunto Mario Misul

Il Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani abbruna i Labari per il passaggio all’Oriente Eterno del carissimo fratello Mario Misul. Nato il 21 dicembre del 1936 a Torino, ingegnere, venne iniziato nella Loggia Galileo Ferraris nell’aprile del 1964 per poi passare alla Costantino Nigra di Ivrea nel 1994. Nel corso della sua lunga militanza nell’Istituzione, ha ricoperto importanti incarichi a livello circoscrizionale nel Collegio Piemonte-Valle d’Aosta ed a livello nazionale, dove è stato Gran Maestro Aggiunto nella Giunta Raffi dal 1999 al 2003. Membro onorario di numerose Officine piemontesi ha sempre trasmesso con umiltà e saggezza i valori della Fratellanza.
Il Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani nel ricordo di questo illustre fratello si stringe in catena attorno ai familiari e ai suoi fratelli di Loggia della Costantino Nigra.

ALLEGATI


3 commenti a “Il Grande Oriente d’Italia abbruna i labari per il passaggio all’Oriente Eterno dell’ex Gran Maestro Aggiunto Mario Misul

  1. Sei stato un grande qui, lo sarai anche nelle valli all’Oriente. Ti ricordo con grande stima, grato di aver condiviso con Te il pane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.