A Palermo tornata il 6 ottobre con il Gran Maestro

Una tornata straordinaria a Palermo, nella sede della circoscrizione siciliana, ha dato il via il 6 ottobre scorso al soggiorno del Gran Maestro Stefano Bisi nell’isola, visita che si è protratta fino al 9 ottobre per vari eventi massonici in varie città. Organizzatrice della serata la loggia parlemitana “Emulation” (1047) che, come indica il titolo distintivo, lavora con la ritualità emulation. Erano presenti il presidente del Collegio Circoscrizionale della Sicilia Giuseppe Trumbatore, Dignitari, Grandi Ufficiali e Membri di Giunta, Maestri Venerabili e numerosi esponenti del Grande Oriente d’Italia da tutta la regione. Nel corso dei lavori è stato sancito anche il gemellaggio tra le logge Emulation e Valle di Cusa (1035) di Campobello di Mazara che condividono da anni un percorso di vita massonica arricchito da legami di amicizia fraterna tra i loro membri.

Le due logge hanno consegnato nelle mani del Gran Maestro un contributo di solidarietà realizzato con i fondi raccolti tra gli appartenenti e in più hanno riconosciuto al Fratello Stefano Bisi l’appartenenza onoraria ad entrambe le officine per i suoi meriti a sostegno dei più deboli, senza distinzione alcuna. Proprio l’indomani il Gran Maestro era atteso a Campobello di Mazara per donare alla presenza del sindaco – a nome del Grande Oriente d’Italia – quaranta tende al Centro ‘Ciao Ousmane’ che accoglie i lavoratori stagionali giunti dall’Africa. Il centro è stato allestito in un ex oleificio confiscato alla mafia e prende il nome da un giovane africano che, in queste campagne, perse la vita nel 2015.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.