I “Venerdì del Grande Oriente”. “Dall’Antico Egitto alla Massoneria moderna”, secondo incontro il 14 novembre

“Dall’antico Egitto alla Massoneria Moderna” è l’argomento scelto per la seconda conferenza, organizzata nell’ambito dei “Venerdì del Grande Oriente”, dalle logge di Lucca e Barga, con la collaborazione del Collegio dei Maestri Venerabili della Toscana che si terrà a Lucca il 14 novembre nella Cappella Guinigi, Complesso di San Francesco, Piazza San Francesco, a Lucca, alle ore 21.

Interverranno Mariano Bianca, ordinario di Filosofia Teoretica e di Filosofia della Scienza presso l’Università di Siena (La Massoneria come Società Mistico-Iniziatica), Gian Mario Cazzaniga, ordinario di Filosofia Morale presso l’Università di Pisa (Esoterismo e Filosofia in Occidente: influenze dell’Antico Egitto) e Gian Carlo Seri, massimo vertice in Italia dell’Antico e Primitivo Rito di Memphis e Misraïm. Obiettivo del ciclo di incontri è quello di illustrare i principi della Libera Muratoria e il ruolo che ha svolto e continua a svolgere per il bene dell’umanità.

Con i “Venerdì del Grande Oriente” continua così una tradizione, cominciata nel 2000 su iniziativa di Alessandro Antonelli, Venerabile della “F.X. Geminiani” (1345) di Lucca, in collaborazione con Guido D’Andrea, dal quale era partita l’idea originale delle serate al Caffè delle Giubbe Rosse a Firenze, con le Conferenze al Caffè “Storico Antico Caffè” di Simo e successivamente all’Antico Caffè delle Mura a Lucca.

Il primo appuntamento, il 17 novembre scorso, è stato dedicato al tema “La Chiesa cattolica e la Massoneria”. Sono intervenuti Padre Benedetto Mathieu, già docente alla Sorbona e parroco di Sillico, Sassi ed Eglio in Alta Garfagnana e il Presidente del Collegio dei Maestri Venerabili della Toscana, Francesco Borgognoni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.