“I Massoni per le vie di Firenze”

Autore Moreno Milighetti – editore Betti – pagine 150

“Per spiegare chi siamo non c’è nulla di meglio che raccontare chi siamo stati”. Oltre settanta personaggi nel volume di Moreno Milighetti, vice presidente del Collegio della Toscana con il contributo di Pietro Brunelli, raccontati per le loro azioni; uomini impegnati nella società, nella politica, nelle scienze ed arti, uomini che hanno fatto l’Italia e soprattutto accomunati dal fatto di essere stati tutti Liberi Muratori. Si va dal primo italiano iniziato a Londra, Francesco Saverio Geminiani, al primo italiano iniziato in Italia a Firenze, Antonio Cocchi. In ordine di tempo, l’ultimo è Lando Conti, sindaco della città fiorentina, ucciso dalle Brigate Rosse.

Nel libro si trovano anche personaggi, massoni e patrioti come Giovanni Becciolini, ucciso dai fascisti per salvare il suo fratello massone Napoleone Bandinelli.
La città di Firenze gli ha dedicato una via, un luogo, per ricordarli e nel testo vengono raccontate le gesta di questi straordinari uomini. Con la prefazione di Stefano Bisi, presidente del Collegio toscano e di Paolo Panerai presidente del Consiglio dell’Oriente fiorentino, il volume è edito per i tipi di Betti Editore, di Siena.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.