La massoneria rinasce nel nome di Strampelli / Corriere di Rieti

La Massoneria del Grande Oriente d’Italia ha di nuovo una sede a Rieti dopo novant’anni di assenza. Si trova nel cuore del centro storico e più precisamente in via del Porto. La nuova casa massonica è stata inaugurata proprio ieri alla presenza del Gran Maestro Stefano Bisi e degli affiliati. Molte le rappresentanze anche di logge capitoline del Grande Oriente. È dal 13 settembre 1924 quando la furia squadrista distrusse a Rieti i locali della Loggia Sabina-Ludovico Petrini, erede dello storico sodalizio massonico nato all’indomani dell’Unità, che il Grande Oriente d’Italia non ebbe più una sede a Rieti nonostante il prestigio di fatti e personaggi di storia massonica e del nostro paese che caratterizzano il Reatino. Il Gran Maestro Stefano Bisi ha inaugurato anche la biblioteca allestita nei locali che potrà essere accessibile a tutti. La sede La sede di via del Porto, al civico numero 1, è vicinissima a quella antica devastata dagli squadristi nel 1924… continua a leggere l’articolo sul Corriere di Rieti del 18 gennaio 2016



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.