Gran Maestro Raffi: il 9 febbraio celebriamo la Repubblica Romana. La sua Costituzione ancor oggi modello insuperato

Il Grande Oriente d’Italia celebra la ricorrenza della Repubblica Romana del 9 febbraio 1849, a difesa della quale si immolò la miglior gioventù di Italia, in gran parte formata da Liberi Muratori.

“Quel giorno – sottolinea il Gran Maestro Gustavo Raffi- in una Roma accerchiata dalle truppe francesi, che volevano restaurare lo Stato Pontificio, mentre tuonava il cannone, i legislatori repubblicani seppero redigere ed approvare una Costituzione, ancor oggi modello irrealizzato da perseguire, interprete di un pensiero collettivo di un’epoca nuova, che avrebbe bandito i privilegi, la sopraffazione di classe, le lotte di egoismi e particolarismi per realizzare l’integrazione piena dell’Uomo nella società, del cittadino nella Patria e della Patria nell’Umanità: incarnazione più completa e piena della coscienza nazionale.Un modello ancor oggi insuperato, nonostante la nostra Carta Costituzionale risulti influenzata dai principi di quella del 1849, espressamente richiamati nei lavori preparatori”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.