Conoscere e studiare la Massoneria. Gli studenti del Liceo Virgilio ancora ospiti a Casa Nathan

Cos’è la Massoneria? Cosa fanno e chi sono i massoni? La Massoneria non è un partito politico, non è una chiesa, non è un club e non è soprattutto un’associazione a delinquere. È un’associazione di uomini liberi che in conformità all’articolo 18 della Costituzione Italiana hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale. Inoltre la Massoneria non è un’associazione segreta.

Nei secoli, con i suoi uomini, ha elevato le società al progresso, alla civiltà e alla democrazia. Tanti i nomi illustri nella storia, numerosi i Premi Nobel, ma generalizzazioni, ignoranza e pregiudizio ancora offuscano l’identità massonica. E solo per il semplice fatto di non conoscerla.

Se ne parlerà a Roma, presso Casa Nathan, sede di riunione delle logge capitoline del Grande Oriente d’Italia, il 15 maggio, dalle 15 alle 17, in un incontro con gli studenti del Liceo Virgilio al quale parteciperà il Gran Maestro Stefano Bisi che, oltre a guidare i giovani alla scoperta di un tempio massonico, introdurrà l’affascinate tema della Libera Muratoria. “Conoscere e studiare la Massoneria” è, infatti, il titolo della conferenza in programma, con un dibattito con i ragazzi, che sarà trattato dal professor Maurizio Cosentino, docente di filosofia e storia al Virgilio, che non è nuovo a simili iniziative. Risale infatti a due anni fa una analoga visita, da lui organizzata a Casa Nathan, di un gruppo di studenti del liceo romano, mentre nel 2013 fu un alto esponente del Grande Oriente d’Italia, il Gran Maestro Aggiunto Massimo Bianchi, ora Gran Maestro Onorario, a essere invitato dall’istituto a tenere una lezione su Ernesto Nathan, indimenticato sindaco di Roma e Gran Maestro del Grande Oriente.

Ad accompagnare gli studenti il 15 maggio ci sarà anche il Dirigente scolastico, professor Giuseppe Baldassarre, che farà un saluto in apertura. La conferenza sarà coordinata dal professor Carlo Ricotti, presidente del Collegio Circoscrizionale del Lazio, mentre le conclusioni saranno del Gran Maestro Bisi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.