“Giordano Bruno d’Argento” al Fratello Mario Sacconi

Nel Grande Oriente di tutta Italia il Fratello Mario Sacconi è conosciutissimo. In lunghi decenni di appartenenza alla Libera Muratoria (il suo brevetto di apprendista è del giugno 1956) è stato lo storico copritore interno delle sedi massoniche di Roma, a partire da Palazzo Giustiniani, collaborando con numerosi Gran Maestri. Il primo fu Umberto Cipollone e oggi il suo rammarico è che – nella nuova Casa Nathan – l’età avanzata non gli permetta più di essere a servizio dell’Istituzione e a disposizione dei Fratelli, nel più puro spirito massonico, apprezzato da tutti con affetto e gratitudine.

Il Gran Maestro Stefano Bisi ha voluto sancire questo corale riconoscimento conferendo al Fratello Sacconi l’onorificenza Giordano Bruno d’argento che si aggiunge a quella di bronzo assegnata nel 1995 dall’allora Gran Maestro Virgilio Gaito.

Le insegne e il diploma dell’onorificenza sono state consegnate al Fratello Mario direttamente dal Gran Maestro la mattina del 5 settembre a Villa Il Vascello nel corso di una breve cerimonia a cui hanno partecipato il Gran Segretario Michele Pietrangeli e il Gran Segretario Aggiunto Gabriele Brenca. Presenti anche il Gran Bibliotecario Dino Fioravanti, il Giudice della Corte Centrale Ignazio Moroni e il Grande Ufficiale ad honorem Giuseppe Seganti. Il Fratello Sacconi ha ringraziato commosso stretto nell’abbraccio del Gran Maestro che gli ha augurato ancora lunghi anni di Massoneria per continuare a testimoniare il suo impegno ed essere esempio di amore fraterno per tutti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.