(Gazzetta del Sud, Catanzaro) Utilizzare Pitagora come ‘brand’ della città, la proposta della Loggia I Pitagorici al convegno di Crotone. Tra i relatori Odifreddi

Dal professor Piergiorgio Odifreddi, matematico e divulgatore scientifico, docente di logica all’Università di Torino è giunta un’analisi sull’origine pitagorica dei più famosi simboli massonici: il triangolo, la stella fiammeggiante, la G con squadra e compasso. Odifreddi ha ricordato la concezione pitagorica di unione tra musica e matematica sottolineando come i tre simboli provengano
dalla tradizione pitagorica: il triangolo equilatero come somma dei primi quattro numeri; la stella fiammeggiante (detta anche pitagorica e a cinque punte) come derivata da un pentagono e contenente anch’essa un pentagono dando vita d una sequenza infinita; la G con squadra e compasso, un simbolo platonico ma di ispirazione pitagorica, tendente alla realizzazione di figure geometriche come il cerchio, la linea retta ed il pentagono, con la G che rappresenterebbe la geometria, il grande architetto dell’universo e l’iniziale della parola God (Dio in inglese), in un contesto di fondazione della Massoneria alla fine del Seicento in Inghilterra. (…) Leggi l’articolo su la Gazzetta del Sud, Catanzaro dell’11 ottobre 2015


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.