(FirenzeToday) Firenze e la massoneria

Il 23 luglio del 1863 si trasferì in via della Vigna Nuova la loggia Massonica “Concordia”. La loro sede, tutto il primo piano del civico 19, divenne la più famosa nella storia della Massoneria di Firenze del XIX secolo.

Sempre nel 1863, dal 1 al 6 agosto, lì si tenne la Costituente massonica nazionale, vi parteciparono 42 logge, al suo termine venne istituita una commissione fiorentina con lo scopo di ricostruire il mondo massonico italiano.

Nel 1864 nella stessa sede si tenne la seconda Costituente massonica – la quarta in Italia – a cui parteciparono ben 72 logge.

Nel 1876 la Concordia si trasferì in un altra costruzione sempre in via della Vigna Nuova. Nella massoneria fiorentina spiccavano molti nomi illustri della società intellettuale della città, ad esempio Vittorio Bottego, Giuseppe Dolfi, Pasquale Villari e molti altri.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.