Firenze Massonica. Il libro matricolare della Loggia Concordia 1861-1921

Nel 1861, pochi mesi dopo la proclamazione del Regno d’Italia, vide la luce a Firenze la loggia Concordia. Per oltre sessant’anni, fino all’avvento del fascismo, rappresentò la più importante organizzazione massonica della città. L’autore ne ricostruisce la storia e il ruolo svolto nella Firenze postunitaria.

Ma soprattutto pubblica per la prima volta in edizione integrale il libro matricola della edizione integrale il libro matricola della loggia contenente i nomi (quasi mille) di tutti gli iscritti dal 1861 al 1921.

Si tratta di una fonte di eccezionale valore storico, pressoché unica nel suo genere in Italia. Ne esce uno spaccato – e un’inedita chiave di lettura – della vita cittadina di grande interesse. Nel registro ci sono tanti nomi di personaggi che hanno rivestito ruoli importanti nell’ ambito sociale, politico e culturale della Firenze postunitaria: deputati, senatori, amministratori locali, imprenditori, professionisti, militari, docenti universitari, numerosi artisti (scultori, pittori, fotografi/ attori drammatici, cantanti lirici, musicisti). Ma anche moltissimi nomi di gente comune, artigiani, commercianti, impiegati, e accanto ad essi i titolari di alcune botteghe o esercizi pubblici che hanno lasciato un’impronta profonda nell’immagine della Firenze otto-novecentesca.

Un libro che getta nuova luce sulla Firenze liberale e della belle époque, rivelando i trascorsi massonici, spesso sconosciuti, di numerosi protagonisti della società civile e del mondo politico.

Fulvio Conti è professore di Storia contemporanea presso l’Università di Firenze.
Fra i suoi libri più recenti: L’Italia dei democratici. Sinistra risorgimentale, massoneria e associazionismo fra Otto e Novecento, Franco Angeli 2000; Cultura civica e patriottismo. Storia della Fratellanza militare di Firenze, 1878-1967, Marsilio 2001; Storia della massoneria italiana. Dal Risorgimento al fascismo, Il Mulino 2003; I volontari del soccorso. Un secolo di storia dell’Associazione nazionale pubbliche assistenze, Marsilio 2004; Breve storia dello Stato sociale, Carocci 2005 (con Gianni Silei); Massoneria e religioni civili. Cultura laica e liturgie politiche fra XVIII e XX secolo, Il Mulino 2008. Coordina con Maurizio Ridolfi la direzione scientifica di «Memoria e Ricerca», rivista di storia contemporanea.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.