estense.com•Massoni, il Gran Maestro Bisi a Copparo

La massima autorità della massoneria italiana, il gran maestro Stefano Bisi, 58 anni, senese, nella vita profana giornalista, sarà lunedì prossimo, 30 novembre, a Copparo, ospite del locale Rotary Club presieduto dall’imprenditore Luciano Torreggiani, per una conferenza sul tema Massoneria 2.0, ovvero come la Libera Muratoria sta rapportando le sue antichissime tradizioni all’era del digitale e dei social networks. La visita del Gran Maestro Bisi a Ferrara è stata preceduta da un inusuale botta-e-risposta, sulla stampa locale, con l’Arcivescovo Negri, battagliero avversario della massoneria, botta-e-risposta conclusosi con l’invito da parte dello stesso Gran Maestro ad un incontro chiarificatore e pacificatore. Non si sa se Bisi tornerà sull’argomento durante la prossima serata rotariana (per altro organizzata molto prima delle ultime polemiche sulla stampa ndr), ma certo non mancheranno domande del pubblico in tal senso, anche per cercare di capire se questo confronto pubblico si farà davvero e quando. Inevitabile anche un pronunciamento della guida del Grande Oriente d’Italia – la più rappresentativa e numerosa famiglia massonica italiana, con oltre 800 logge e quasi 23mila iscritti sui recenti sanguinosi fatti di Parigi e sul terrorismo fomentato dal fanatismo religioso. Il Gran Maestro Bisi ha disposto che in tutte le logge italiane le riunioni di questi giorni siano introdotte dall’inno francese e da un momento di cordoglio e riflessione sulle vittime degli attentati parigini. Ma il tema centrale di lunedì sera (ore 20.30 presso il Ristorante Da Giuseppe in via Carducci a Copparo) più che il passato (per il calendario iniziatico siamo nell’anno 6015 di Vera Luce), riguarderà il futuro della Massoneria. Leggi l’articolo su Estense. com del 24 novembre 2015


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.