ESTENSE.COM • Le donazioni della massoneria a Ferrara. Dall’attuale sede dell’Avis alle raccolte fondi per l’alluvione in Polesine e per il terremoto

Nella nostra provincia sono molte le opere benefiche e le donazioni effettuate dalle logge e da singoli personaggi della massoneria ferrarese che sabato chiuderà le celebrazioni dei 70 anni della loggia “Girolamo Savonarola” con un incontro dedicato alla solidarietà. Nel nome del Massone Pico Cavalieri, eroe della prima guerra mondiale, morto nel gennaio del 1917 precipitando con il suo dirigibile durante un volo di collaudo, la sua stessa famiglia donò alla città il grande palazzo di Corso Giovecca, a lungo destinato, come “Casa della Patria – Pico Cavalieri”, ad ospitare le sedi di varie Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Attualmente Palazzo Cavalieri è divenuto anche la prestigiosa sede dei Donatori di Sangue dell’Avis  ferrarese. Dalla stessa famiglia Cavalieri (che vide diversi suoi esponenti fra le logge massoniche) fu donato alla città anche il monumentale complesso di San Cristoforo dei Bastardini, o “Ca’ di Dio”, in via Bersaglieri del Po, attuale sede dell’Istituto d’Arte Dosso Dossi. (…) Leggi l’articolo su estense.com del 6 novembre 2015



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.