Enzo Paolo Tiberi, a Perugia il ricordo vivo e attuale di un Costruttore di dialogo

Il Gran Maestro, Gustavo Raffi, ha onorato la figura di Enzo Paolo Tiberi, avvocato perugino e Grande Oratore del Grande Oriente d’Italia, in occasione del XX anniversario del suo passaggio all’Oriente Eterno. Insieme al sindaco di Perugia, Vladimiro Boccali, il 27 settembre scorso Raffi ha personalmente inaugurato il Viale Enzo Paolo Tiberi, in una zona centrale di Perugia, sottolineando come l’evento rivestisse particolare importanza, essendo nel dopoguerra la prima intitolazione di una via ad un esponente di primo piano della Massoneria di Palazzo Giustiniani. Alla presenza della moglie, delle figlie, delle autorità civili e a un folto pubblico di cittadini, amici e Fratelli, con una cerimonia semplice ma particolarmente sentita e commovente la figura di Tiberi, molto amata dai perugini e dagli umbri per l’impegno civile e professionale, è stata ricordata dal sindaco emerito di Perugia, Giorgio Casoli, Gran Maestro Onorario del Grande Oriente d’Italia.

Nel pomeriggio, a Palazzo Cesaroni, sede del Consiglio Regionale dell’Umbria, con il salone d’onore gremito, si è tenuto il Convegno dal titolo ‘Enzo Paolo Tiberi: l’uomo, il goliarda, il politico, il massone’. Dopo l’introduzione del presidente del Collegio dei Maestri Venerabili, Gonario Guaitini, e di Vincenzo Pilone, Maestro Venerabile della Loggia ‘Enzo Paolo Tiberi’, il presidente del Consiglio regionale Eros Brega ha ricordato la figura del suo illustre predecessore evidenziando le qualità politiche ed umane tuttora di esempio e di riferimento per i consiglieri regionali.

La presidente della Giunta Regionale, Catiuscia Marini, ha quindi dato grande rilievo al ruolo di Tiberi nella lotta all’infausto fenomeno della P2, di cui il Grande Oriente d’Italia è stato la prima vittima, evidenziando il significato storico ed etico della sua battaglia per la trasparenza dell’Istituzione. Ancora il sindaco Boccali ha ricordato la statura politica di Tiberi nel Consiglio Comunale di Perugia come esponente di primo piano del Partito Repubblicano Italiano. Durante la successiva Tavola Rotonda, moderata da Antonio Perelli, si sono susseguiti gli interventi dei Fratelli Franco Venanti, Mario Bellucci e Giorgio Casoli, che hanno posto in luce le peculiarità dell’Uomo Tiberi, la sua vena goliardica, la sua benevolenza, l’orgoglio dell’appartenenza all’Istituzione e soprattutto la sua moralità sia nella vita profana sia in quella iniziatica. Germano Marri, già Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria, ha poi ricordato le grandi doti di mediatore di Tiberi nella vita politica ed amministrativa, riconoscendogli un ruolo di figura sopra le parti in Consiglio Regionale e la capacità, da uomo del dialogo, di saper ascoltare sempre le ragioni dell’altro.

Pensieri commoventi, con espressioni anche di devozione, sono stati indirizzati a Enzo dai vecchi amici Giancarlo Zuccaccia e Massimo Mazzi. Antonio Perelli, concludendo la Tavola Rotonda, ha messo in evidenza il filo rosso che unisce Tiberi al Gran Maestro Raffi nell’azione forte messa in campo per la trasparenza dell’Istituzione, sottolineando per questo il suo legame e quello del compianto Pier Luigi Tenti ai due Maestri di vita profana e Istituzionale.
Il Gran Maestro, concludendo l’intensa giornata, nel compiacersi per il grande tributo di stima e affetto riservato dagli umbri e dalle Istituzioni pubbliche regionali all’illustre concittadino, ha sottolineato come senza il suo prezioso contributo da antesignano della trasparenza, il lavoro svolto negli ultimi anni non avrebbe avuto lo stesso significativo successo e prodotto il pieno riconoscimento della Massoneria nel tessuto democratico e sociale italiano da parte del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

Raffi ha quindi esortato con forza i Fratelli, in particolare i giovani, a un impegno costante per tutelare e salvaguardare il grande patrimonio di storia e di idee della Libera Muratoria, nel segno della continuità, della trasparenza, del rinnovamento, dell’apertura e del dialogo. Avendo passione per le idee e le battaglie civili, e mettendo al centro di ogni azione l’Uomo e la sua storia.

Vedi il video del Ventennale della scomparsa di Enzo Paolo Tiberi



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.