‘Cultura e Fratellanza per cambiare il mondo’, il 21 settembre a Roma convegno pubblico del Grande Oriente d’Italia

“La parola chiave non è relativismo e isolamento ma partecipazione e dialogo. Questo deve essere il tempo dei Costruttori”. Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, presenta così la ricorrenza del XX Settembre e dell’Equinozio di Autunno. “Molte persone – spiega il Gran Maestro di Palazzo Giustiniani – di fronte alle incertezze del nostro tempo e a una crisi esistente che non è solo socio-economica ma valoriale, hanno scelto di guardare il futuro attraverso le cupe lenti della rassegnazione, ponendosi in balia degli eventi e dei potentati. Ma chi conosce l’Uomo sa che occorre reagire: l’Uomo libero può sempre trovare dentro di sé e nella relazione con gli altri la chiave per aprire la porta di un futuro luminoso. L’essere umano non è un’isola e trova il meglio di sé quando esce dalla gabbia del solipsismo e incontra l’altro”.

La Libera Muratoria ricorda la priorità dei valori e del pensiero con l’evento ‘Cultura e Fratellanza per cambiare il mondo’. “Prendete i vostri libri e le vostre penne, sono l’arma più potente. Un bambino, un insegnante, una penna e un libro possono cambiare il mondo”, ha detto Malala Yousafzai nel suo discorso al Palazzo di Vetro, sede dell’Onu. Il Grande Oriente d’Italia ha fatto proprie le parole di questa sedicenne pakistana e le ha ‘incorniciate’ nel sottotitolo del convegno in programma il 21 settembre, con inizio alle 10, presso Villa ‘Il Vascello’, a Roma (via di S. Pancrazio, 8) per celebrare la ricorrenza dell’Equinozio di Autunno.

‘Cultura e Fratellanza per cambiare il mondo’ è il tema dell’incontro aperto al pubblico che vedrà come relatori studiosi di fama internazionale, quali Maurizio Viroli (Università di Princeton) e Santi Fedele (Università di Messina), Antonio Baldassarre, presidente emerito della Corte Costituzionale e Claudio Bonvecchio (Università dell’Insubria), del politologo Massimo Teodori e dell’orientalista Antonio Panaino (Università di Bologna, sede di Ravenna). Il confronto sarà moderato dal giornalista e divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone. A concludere i lavori, il Gran Maestro Gustavo Raffi.

Nel pomeriggio del 21 settembre, dalle 17.30, si terrà presso il Parco di Villa ‘Il Vascello’, un ricevimento con ingresso ad inviti. Nel corso dell’evento si terrà la premiazione dei vincitori del ‘Premio Giacomo Treves’. L’intrattenimento culturale continuerà con la proiezione de ‘Il Flauto Magico’ a cura del Servizio Biblioteca del Grande Oriente d’Italia. Evento centrale della serata, l’Allocuzione del Gran Maestro, Gustavo Raffi, che segna la ripresa dei Lavori delle Logge del Grande Oriente d’Italia dopo la pausa estiva.

In programma anche altri eventi, con la musica che racconta fraternità. Alle 18, Monica Sarnelli, interprete della migliore tradizione musicale napoletana, terrà un Concerto live per la Cultura e la Fratellanza tra i popoli.

Roma, Villa il Vascello – Settembre 2013



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.