(Corriere Fiorentino) Boschi arrabbiata, Gran Maestro pure

“Massone, dillo a tua sorella!”. Maria Elena Boschi sotto l’influenza di “Disgusto” aveva risposto col naso arricciato alle accuse del M5S sugli “indicibili accordi massonici” sulle riforme. La massoneria del Grande Oriente d’Italia però non ha gradito il riferimento.

E il Gran Maestro Stefano Bisi ha preso carta e penna e scritto una lettera alla ministra delle Riforme. “Noi Massoni del Grande Oriente d’Italia, che un tempo avevamo la nostra sede in un’ala prestigiosa di Palazzo Giustiniani che oggi fa parte del Senato della Repubblica, prestiamo la dovuta obbedienza e scrupolosa osservanza alla Carta Costituzionale dello Stato democratico italiano ed alle leggi che ad essa si ispirano com’è scritto negli articoli della Costituzione del Grande Oriente che è la più antica e numerosa istituzione liberomuratoria italiana”. (…) Leggi l’articolo sul Corriere Fiorentino del 16 ottobre 2015



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.