Cordoglio del Grande Oriente per i Fratelli morti nella strage di Charlie Hebdo

Tra le vittime della strage di “Charlie Hebdo” anche due Liberi Muratori. Alle loro famiglie va il cordoglio del Grande Oriente d’Italia. Si tratta dell’economista Bernard Maris e del giornalista Michel Renaud.

Maris, che si firmava Oncle Bernard, era nato a Tolosa nel 1946. Grande estimatore di John Maynard Keynes al quale ha dedicato molti suoi saggi, era professore all’Istituto di Studi Europei dell’Unvesité Paris VIII. Nel 2011 era stato nominato consigliere della Banque de France. E’ stato membro del Comitato Scientifico di Attac France.

Michel Renaud è stato il fondatore di “Carnet de voyage” e del famoso Rendez-Vous, la biennale dei “disegnatori viaggianti” che si tiene a Clermont Ferrand, nella Francia centrale. Renaud aveva un rapporto speciale con l’Italia, in particolare con il movimento delle “Matite in Viaggio” che da quattro anni tiene un’analoga manifestazione a Mestre e considerava il giornalista francese una sorta di proprio padre putativo. Michel, il giorno della strage si trovava nella redazione di Charlie Hebdo per puro caso: era andato a ringraziare il direttore della rivista, Cabu, che aveva accettato di essere l’ospite d’onore dell’ultima edizione della Biennale. Nell’attacco è rimasto ucciso il cartoonist Bernard Verlhac, detto Tignous, il cui padre è un libero muratore ed è rimasto ferito il figlio di un altro fratello.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.