Cinema. El abrazo de la serpiente, un film dal contenuto iniziatico che rende omaggio alla Amazzonia e al suo popolo

locandinaIl Servizio Biblioteca del Grande Oriente d’Italia segnala il film “El abrazo de la serpiente” del regista colombiano Ciro Guerra uscito nelle sale italiane il 4 agosto. È un lavoro prezioso che rispetta e aiuta a comprendere il profondo contenuto iniziatico della cultura del popolo dell’Amazzonia.

Karamakate era una volta un potente sciamano dell’Amazzonia, ora è l’ultimo superstite del suo villaggio e vive in isolamento volontario nelle profondità della giungla. Dopo anni di totale solitudine è diventato un chullachaqui, un guscio vuoto, privato di emozioni e ricordi. La sua vita vuota cambia il giorno in cui arriva Evan, un etnobotanico americano alla ricerca della yakruna, una potente pianta capace di insegnare a sognare. Karamakate accetta di accompagnare Evan nella ricerca e iniziano un viaggio nel cuore della giungla, dove passato, presente e futuro si confondono. È così che lo sciamanno inizia a recuperare i suoi ricordi che però rievocano una amicizia tradita e un profondo dolore che non lo abbandonano fino a quando non riesce a trasmettere, per l’ultima volta, quella conoscenza ancestrale che sembrava destinata a scomparire per sempre.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.