Catena di solidarietà per Serbia e Bosnia colpite dall’emergenza maltempo. In campo le Logge Europa con una sottoscrizione italiana da Firenze

Il Grande Oriente d’Italia è vicino alle popolazioni e ai fratelli di Serbia e di Bosnia colpiti dalla violenta ondata di maltempo che sta provocando vittime e ingenti danni nell’area balcanica. Il Gran Maestro Bisi ha informato il segretario esecutivo del Simposio Internazionale delle Logge Europa, il fratello Flavio Bindi, che si è subito mobilitato diffondendo un appello all’interno del Simposio e contattando direttamente le logge Europa di Tuzla (in Bosnia) e di Belgrado: i rispettivi maestri venerabili hanno descritto una situazione di estrema emergenza.

Per agevolare le donazioni italiane e ridurre i costi dei singoli bonifici internazionali, la Loggia Europa 92 (1078) di Firenze ha aperto una sottoscrizione. Le coordinate bancarie per la raccolta fondi sono le seguenti:

Banca Federico del Vecchio – codice IBAN: IT95 B032 5302 8000 0000 0184 382 – codice di identificazione bancaria: BFDVIT31
intestato a: R.L. EUROPA 92 N.1078 – causale: Alluvione Serbia/B.H

Il 18 maggio scorso il Gran Maestro Bisi aveva inviato un messaggio di solidarietà ai suoi omologhi in Serbia e Bosnia Herzegovina.

All’offerta di aiuto arrivata dall’Italia ha subito risposto il Gran Maestro della Serbia. “Le inondazioni devastanti hanno portato via molte vite umane -ha riferito- molte persone risultano ancora disperse e molte migliaia sono rimaste senza casa. Il bestiame, così come le riserve di cibo sono esaurite”. Il Gran Maestro serbo ha ringraziato Bisi, che è stato tra i primissimi a scendere in campo. “E’ meraviglioso – ha scritto- avere fratelli veri come te e il Grande Oriente d’Italia e sapere che possiamo sempre contare su di voi. Vi sono così grato. Qualsiasi aiuto che possiamo ricevere è fortemente benvenuto”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.