(Buongiorno Alghero) “In nome dell’uomo”. Sabato al Miramare di Alghero con Gustavo Raffi

LEGGERE LIBERA, è il titolo dell’incontro – dibattito che si terrà sabato 1 dicembre nel cinema Miramare a partire dalle ore 10. Giovani, cultura e società nel tempo delle nuove sfide, sarà il filo conduttore della chiacchierata che i giovani delle ultime classi delle scuole secondarie cittadine terranno con il Gran Maestro del Grande Oriente d’italia, dott. Avv. Gustavo Raffi insieme al presidente dell’Associazione Vincenzo Sulis, Raniero Selva, organizzatrice dell’evento, il Sindaco di Alghero, dott. Stefano Lubrano, la Presidente della Provincia di Sassari, dott.ssa Alessandra Giudici, l’On. Sergio Milia, assessore regionale alla P.I.

L’incontro sarà moderato da Alessandro Checchi Paone, giornalista e divulgatore scientifico. Diversi saranno gli spunti di riflessione tratti dal libro “In nome dell’uomo – dal risorgimento alla modernità, il ruolo del Grande Oriente nell’Unità d’Italia” del Gran Maestro, Gustavo Raffi. L’importanza della lettura come strumento indispensabile per il progresso e la libertà del pensiero, anche e soprattutto nell’epoca attuale, nella quale vi è l’impressione che la lettura sia stata superata e non integrata dai nuovi strumenti di divulgazione.

Un’importante iniziativa rivolta ai giovani, per i giovani, dove verranno affrontati temi di notevole importanza per la formazione personale e culturale delle nuove generazioni. Un’occasione nella quale i giovani potranno confrontarsi apertamente con autorevoli esponenti delle amministrazioni locali e con il massimo esponente dell’istituzione massonica sui tempi della libertà, dell’uguaglianza, dei valori dell’Unità d’Italia, sull’importanza della lettura come strumento i conoscenza e libertà.

Gustavo Raffi è Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia dal marzo 1999. È stato iniziato alla massoneria nel 1968 ed è maestro libero muratore dal 1970. Ha fondato la loggia massonica La pigneta di Ravenna. Dal 1999 è Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, la più antica e numerosa comunione massonica italiana, carica che manterrà fino al 2014.

Ha scritto il libro “In nome dell’uomo” per le Edizioni Mursia che sarà presentato sabato. È stato segretario provinciale di Ravenna del Partito Repubblicano Italiano dal 1989 al 1990 e consigliere nazionale dello stesso partito tra il 1990 ed il 1992.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.