Bufale e fake news. Dibattito nella casa massonica di Torino

Con “Bufale e fake news” il Collegio Circoscrizionale di Piemonte-Valle d’Aosta sigla il 17 febbraio un nuovo appuntamento nella casa massonica di Torino – nell’ambito dei suoi incontri culturali mensili aperti a tutti – per offrire un approfondimento su un tema di grandissima attualità, tra tradizioni popolari, pregiudizi, superstizioni e disinformazione. Il dibattito avrà inizio alle ore 17 e l’ingresso è libero fino a esaurimento posti. Intervengono: Massimo Centini e Osvaldo Crivelli.

Pur vivendo nella società dell’informazione, amplificata dalla rete e dalle nuove tecnologie, – spiegano gli organizzatori – sta aumentando l’analfabetismo di ritorno e si sta allargando il numero di persone che si accontenta delle risposte più immediate e più facili. Alcune informazioni non suffragate da ciò che la ricerca scientifica ha messo in luce determinano e condizionano i comportamenti di molti individui. In più, trovano rinnovato vigore pregiudizi culturali e materiali nonché alcune superstizioni. C’è da chiedersi il perché.

Info e prenotazioni: eventiculturali@goipiemonte-aosta.it

——
Chi sono i relatori
Massimo Centini è laureato in Antropologia Culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino. Da oltre vent’anni si occupa di culture minori e microstoria, svolgendo indagini e studiando le fonti meno note sulle tradizioni popolari. Rivolge particolare attenzione agli aspetti mitico-religiosi e alle problematiche connesse alle minoranze delle società contadine.
Osvaldo Crivelli è biologo e dirigente di azienda industriale nel settore biomedico. E’ membro del gruppo che ha scoperto il virus dell’epatite virale D (Delta-HDV).



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.