Borsa di Studio “Regina Viarum”. Il 1° giugno la premiazione a Brindisi

Per il terzo anno consecutivo, l’associazione “R.L. Regina Viarum”, emanazione dell’omonima loggia brindisina del Grande Oriente d’Italia, ha bandito nella sua città il concorso di borse di studio rivolte agli studenti delle terze classi di scuola secondaria di primo grado. Tre i premi a disposizione, di 600 euro ciascuno, che saranno assegnati ad altrettanti vincitori che si sono cimentati in un componimento su un tema
oggi alla ribalta, quello della discriminazione. Ecco la traccia contenuta nel bando:

“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare.”  Questa frase fa parte di un sermone pronunziato dal pastore Martin Niemoller per smuovere il popolo tedesco contro le politiche naziste.

Oggi, nel settantacinquesimo anniversario dell’abolizione delle leggi razziali – avvenuta nel gennaio del 1944 con i regi decreti-legge n. 25 e 26 del 20 gennaio 1944, emanati durante il cosiddetto “Regno del Sud” quando il governo della Nazione e il Re si erano trasferiti a Brindisi – secondo te esiste ancora in Italia un problema di discriminazione delle minoranze sotto l’aspetto del credo religioso, dell’orientamento sessuale, della libertà di pensiero e della razza? Se sì, quali pensi possano essere le soluzioni?

La premiazione al concorso, che si svolge con il patrocinio e il contributo finanziario del Collegio Circoscrizionale della Puglia, avverrà sabato 1 giugno, ore 16 e 30, a Brindisi, nella Sala Università di Palazzo Granafei Nervegna in via Duomo, nell’ambito di un convegno pubblico dal titolo “Brindisi, capitale della tolleranza, dell’accoglienza e dell’integrazione” che richiamerà la traccia del concorso e ricorderà l’abrogazione delle leggi razziali avvenuta il 20 gennaio del 1944 da parte del governo Badoglio proprio in questa città.

Dopo l’introduzione del presidente circoscrizionale della Puglia Luigi Fantini, porteranno contributi al convegno: Giancarlo Sacrestano, opinionista “il 7 Magazine”; Marcello Zuinisi, legale rappresentante associazione Nazione Rom; Gianmarco Caniglia, vicepresidente Arcigay Salento; C. Yehudà Pagliara, coordinatore del Centro Ebraico di Cultura “Torah veZiòn”; Claudio Bonvecchio, Gran Maestro Aggiunto del Grande Oriente d’Italia. Modera i lavori Pierluca Pronat, ex maestro venerabile della Loggia Regina Viarum (1425) di Brindisi.

ALLEGATI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.