Asti. Il Grande Oriente d’Italia dona due letti cardiologici all’Ospedale Cardinal Massaia

In primo piano Giacinto Curto in rappresentanza della Loggia Monviso di Asti, alle sue spalle il dottor Marco Scaglione, direttore della cardiologia astigiana, e Renato Lavarini, presidente del Collegio Circoscrizionale Piemonte-Valle d’Aosta

La Loggia Monviso di Asti, con il contributo del Grande Oriente d’Italia e del Collegio Circoscrizionale Piemonte-Valle d’Aosta, ha consegnato al Reparto di Cardiologia dell’Ospedale Cardinal Massaia di Asti due letti cardiologici. Un reparto di eccellenza che realizza circa 800 interventi l’anno e che purtroppo ha una lista d’attesa di oltre 12 mesi. Come ha specificato il Primario Marco Scaglione, tale donazione è fondamentale perché due letti attrezzati in più riescono ad aumentare di 200 all’anno gli interventi che richiedono al massimo tre giorni (due notti) di degenza, come le ablazioni cardiache. Entrambi i letti riporteranno esplicitamente di essere la donazione di una loggia massonica e del Grande Oriente d’Italia.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.