(Adnkronos) Massoneria: Raffi (GOI), scatto di reni per evitare suicidio della democrazia. ‘Ripartire dal Cittadino, unica strada per uscire dalla crisi’

“Ripartiamo dal cittadino: è questa la strada per uscire dalla crisi, ritrovando il senso di un destino comune”. E’ “lo scatto di reni” che chiede il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, Gustavo Raffi – concludendo alla Villa ‘Il Vascello’ di Roma le celebrazioni dell’equinozio d’autunno – per il quale “il primato del cittadino è la strada necessaria per evitare il suicidio della democrazia”.

Osserva Raffi: “Nel nostro Paese all’incanto, cioè all’asta, l’indifferenza è durata troppo a lungo. Partecipazione significa reale capacità di scelta, valori e diritti civili, vuol dire rimettere la persona al centro dei processi decisionali, libertà di scegliere come vivere e morire. C’è bisogno di cittadini e non di sudditi, di idee forti e motivi di impegno, contro la ripetizione del peggio che abbiamo già vissuto e stiamo vivendo”.

Per il Gran Maestro del Goi, “finché continueremo a delegare, a dire che sono ‘fatti degli altri’, il male della ferita non si attenuerà. Il cittadino è l’essenza della democrazia e deve tornare ad essere protagonista delle scelte. Il risveglio non verrà dalle banche né da una politica miope: verrà dall’iniziativa popolare, dal tornare a sentirsi parte dei processi decisionali e delle scelte di lungo respiro. Occorre uno scatto di reni e nuovo coraggio civico – conclude Raffi – per cercare sentieri di giustizia”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.