(Adnkronos) Massoneria: Goi, da venerdì celebrazioni equinozio d’autunno

Raffi, ‘non rassegnarsi a menzogne e interessi particolari’

Venerdì e sabato prossimi a Roma nella villa ‘Il Vascello’, sede del Grande Oriente d’Italia, si terranno le celebrazioni dell’Equinozio d’autunno. Il tema scelto per questa edizione dal Goi è ‘Il cittadino che non c’è’. Spiega il Gran Maestro di Palazzo Giustiniani, Gustavo Raffi: “E’ tempo di riscoprire che vivere da cittadini significa non rassegnarsi, porre i doveri civili al di sopra degli interessi particolari, non essere prigionieri di menzogne e apparenze”. Raffi ricorda che “nella sua storia, l’Italia ha dimostrato di saper risorgere quando ha ritrovato la sua forza laica, mettendo in campo le coscienze libere e gli uomini che non accettano di essere servi del potere. Abbiamo bisogno di maestri e di esempi, di coraggio e lealtà, come insegna la nostra Costituzione. La scelta è responsabilità contro cinismo, impegno contro indifferenza, speranza contro paura. É questa la Patria che ci appartiene e vogliamo costruire”.

Il 21 settembre alle 18.30, il servizio biblioteca del Goi presenterà il libro ‘In nome dell’Uomo. Dal Risorgimento alla modernità, il ruolo del Grande Oriente nell’Italia unita’, di Gustavo Raffi, edito da Mursia; interverranno Luigi Compagna, storico e parlamentare; Lauro Rossi, storico; Francesco Siniscalchi, saggista; Massimo Teodori, politologo e saggista.

Il 22 settembre alle 10 sempre al ‘Vascello’ il talk show ‘Il cittadino che non c’è’ condotto dal giornalista Alessandro Cecchi Paone, con interventi di Valerio Zanone, politologo, presidente del Comitato scientifico del Goi per le celebrazioni dell’Unità d’Italia; Massimo Teodori, politologo e saggista; Oscar Giannino, giornalista ed economista; Antonio Baldassarre, costituzionalista, presidente emerito della Corte Costituzionale; Luciano Pellicani, sociologo della politica; Enzio Volli, giurista.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.