(Adnkronos) Libri: ‘Il Maestro del Sogno’, Franco Cuomo tra esoterismo e letteratura. Dal Graal alla Massoneria, tutti gli inediti dello scrittore dei Templari

Dal mito di re Artù ai Cavalieri Templari. Dal Graal ai segreti della Massoneria e della Cabala, e non solo. In libreria il volume inedito di Franco Cuomo, ‘Il Maestro del Sogno. Tra esoterismo e letteratura’ (a cura di Alberto Cuomo e Gerardo Picardo), con saggi di Gustavo Raffi e Pierfranco Bruni (Tipheret editore, pagine 224). Il libro sarà presentato, a cura del Servizio Biblioteca del Grande Oriente d’Italia, il 15 novembre a villa Il Vascello, alle 18, da Maurizio Scaparro, Rita Parsi, Salvatore Spoto, Massimo De Rossi. A concludere i lavori, il Gran Maestro, Gustavo Raffi.

“Siate liberi, innamorati dei vostri sogni, senza esserne mai dominati. Il sogno è vostro e non voi del sogno”, è il messaggio che Cuomo ci trasmette attraverso la trama segreta della sua opera, che questo libro svela. “Un messaggio di speranza in un mondo mercificato -scrive Raffi- il lettore si tufferà in queste pagine magiche, che raccolgono tanti inediti. E scoprendo nuove piste e seduzioni in compagnia di avventurieri, dame e cavalieri, andrà a ripescare con i suoi templari quei valori che non tramontano sulle mura dell’incompiuto”.

‘Il Maestro del Sogno’ è anche la testimonianza di una ricerca incessante del senso della vita. Sono appunti, interventi, tavole che costituiscono la griglia simbolica di tutta quanta l’opera letteraria e drammaturgica dello scrittore scomparso il 23 luglio del 2007, il backstage dei suoi grandi romanzi cavallereschi, come ‘Gunther d’Amalfi’, il ‘Codice Macbeth’, entrambi finalisti al Premio Strega, ‘I Sotterranei del Cielo’, il ‘Tradimento del Templare’, ‘Carlo Magno’. Ma anche dei grandi protagonisti dei suoi lavori teatrali: da Giacomo Casanova, a Caterina delle Misericordie, a Giovanna d’Arco e Gilles de Rais a Beatrice Cenci a Nerone.

Il libro degli inediti di Cuomo è diviso in tre parti. La prima, ‘Medioevo-Deus Vult’, contiene saggi di interesse storico sui leggendari monaci del Tempio, sulle Corti d’amore, sulla ricerca del Graal e su Carlo Magno, che Cuomo ci racconta attraverso il suo rapporto con la natura e con la foresta regalandoci di lui un ritratto suggestivo e straordinario. Si scopre per esempio attraverso queste pagine di grande fascino anche letterario che il re dei Paladini, in un momento nel quale il problema ecologico non riguardava tanto le piante quanto l’uomo, si preoccupava di formulare una legge insieme alla sua equipe di botanici per impedire l’estinzione di alcune specie.

La seconda ha per titolo ‘La Massoneria spiegata a mio figlio’. “La sua penna -scrive nella prefazione Gustavo Raffi- conosceva l’acacia E viene una stretta al cuore pensare a un uomo che nel silenzio del suo studio, tappezzato di libri e lavori, con passione prepara una Tavola, la migliore, per spiegare l’Arte Reale al figlio Alberto”. Cuomo, iniziato e Libero Muratore del Grande Oriente d’Italia, si è fermato all’ottavo capitolo scritto poco prima di morire. Ma il testo contiene tutto ciò che è indispensabile sapere a chi vuole imboccare la via della Massoneria e coglierne il messaggio di umanità.

La terza parte è dedicata a ‘La Ricerca della Sapienza e della Bellezza’, e contiene scritti sulla Cabala e su Pico della Mirandola, sui simboli della tradizione massonica e sulla ‘Necessaria utopia del pensiero’, sulla Città Ideale, sui roghi dei libri, su Kipling e sul Pinocchio di Collodi riletto in una chiave iniziatica. Da segnalare ancora i tre racconti che concludono l’opera: ‘Gli occhiali nuovi di Dario’, dedicato al poeta Dario Bellezza di cui Cuomo fu amico; ‘Magdalo lo smarrito’, la breve storia di un cavaliere che si illudeva di raggiungere un giorno Gerusalemme, Costantinopoli e Antiochia ma che, imprigionato per sempre nella rete di un incantesimo, girovagava in tondo nel raggio di poche leghe dal luogo in cui era nato; e infine ‘Martin dei Cavalieri’, ispirato a un numero della celebre serie di fumetti Martin Myster.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.