A Cortona nuova edizione della ‘Posa della Prima Pietra’. Appuntamento il 27 settembre

Si rinnova il prossimo 27 settembre a Cortona la celebrazione del rituale “La Posa della Prima Pietra del Tempio di Salomone” organizzata dalla loggia locale “Elia Coppi” (930) del Grande Oriente d’Italia. La Villa del Palazzone ospiterà l’evento che ha raggiunto la sesta edizione ed è di grande richiamo in questa area ‘massonica’ della Val di Chiana aretina. Il rituale sarà svolto dopo la sospensione dei lavori in grado di apprendista e avrà inizio alle 18 e 30 nella Sala del Papacello con la successiva apertura delle porte del tempio a famigliari, amici e altri ospiti non massoni. Sarà presente il Gran Maestro Stefano Bisi.

Sala del Papacello, Villa del Palazzone, Cortona

La cerimonia, che gode del patrocinio dei Collegi Circoscrizionali della Toscana e dell’Umbria, vedrà le cariche della tornata ricoperte dai maestri venerabili delle logge di Arezzo, Siena e Perugia, a testimonianza dello spirito fraterno che contraddistingue queste terre d’Etruria e in sintonia con il principio che ha dato inizio a questo evento, senza dimenticare la posizione speciale che Cortona ricopre nella geografia del territorio, al centro di un triangolo di provincie custodi d’immensa cultura e tradizione massonica. Oltre alla celebrazione dell’antico rituale per l’inizio di una nuova e prosperosa stagione di lavori, i presenti potranno assistere alle esibizioni musicali di alcuni allievi, meritevoli di borsa di studio, che sono stati selezionati nella scuola di musica Ugo Cappetti di Monte San Savino.

Dalle ore 17:45 sarà disponibile un servizio navetta con partenza dal parcheggio dello Spirito Santo (Viale Cesare Battisti 1, Cortona). Alle 21:00 avrà luogo l’agape bianca.

Info: toscana.930@grandeoriente.org

Cotona, Chiesa della Madonna del Calcinaio Nello sfondo il Palazzone con la valle e il lago Trasimeno (foto Giovanni Corti)
Il Palazzone, Cortona

Il Palazzone è una villa monumentale che si trova a Cortona, città d’arte della Val di Chiana; fu costruito tra il 1521 e il 1527 su progetto dell’architetto e poeta perugino Giovan Battista Caporali, discepolo del Perugino e amico di artisti dell’epoca come il Pinturicchio, il Bramante e il Signorelli, per volontà del Cardinale Silvio Passerini, vescovo di Cortona e governatore di Firenze. La villa, la cui architettura richiama lo stile del periodo romanico-comunale, è sormontata da un’imponente torre di 48 metri ed è circondata da una cinta merlata che ne fanno un luogo fortificato dall’aspetto austero a sottolineare la grandiosità della massa, è ornata infine da un grande giardino pensile a tappeto erboso e da un delicato giardino all’italiana. Al suo interno, tra i molti ambienti suggestivi, spiccano il Salone del Papacello, affrescato con le storie di Roma, e la piccola cappella con gli affreschi del Battesimo di Cristo, realizzati da Luca Signorelli.
Nel 1968 la villa è stata donata dal Conte Lorenzo Passerini alla Scuola Normale Superiore di Pisa per le sue attività didattiche e di convegnistica. Il Palazzone è sede di numerosi eventi di rilevanza nazionale e internazionale: corsi di orientamento universitario, conferenze e convegni di alta cultura scientifica, realizzati anche in convenzione con altri enti universitari e di ricerca. La villa gode di una splendida veduta sul Lago Trasimeno e sulla Val di Chiana.

ALLEGATI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.