100 anni fa. La loggia “Tacito” ricorda il genocidio degli Armeni

Cento anni di silenzio. La loggia “Tacito” di Terni vuole ricordare il genocidio del popolo Armeno con un incontro che si terrà il 27 aprile nella Sala dell’Orologio di Caos alla presenza di figure istituzionali, di studenti e di docenti delle scuole superiori della città. In programma anche la proiezione del film tratto dal romanzo di Antonia Arsal “La masseria delle allodole”, uno dei tanti capolavori dei fratelli Taviani.

Tra i relatori Paolo Gastaldi dell’Università di Pavia, Giancarlo Seri, presidente dell’Accademia dei Filaleti, Giovanni Amolini della commissione cultura del Collegio Circoscrizionale e Dario Guardalben. All’evento è stato invitato al’ambasciatore dell’Armenia. L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle manifestazioni dei 100 anni dall’inizio delle deportazioni e dello sterminio messi in atto dal governo dei Giovani Turchi contro questa etnia prevalentemente concentrata in Anatolia. Si stima che oltre un milione e mezzo di persone, due terzi della popolazione armena, vennero eliminati.

Video dell’intervento dell’ambasciatore armeno in Italia Sargys Ghazaryan



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.