Abbattere le colonne · Sospendere i lavori di una loggia. L’attività di una loggia può essere sospesa per assenza di membri attivi, irregolarità dei lavori e sospensione dei diritti massonici.

Acacia · Pianta con un forte valore simbolico, collegata alla leggenda di Hiram.

Affiliazione · Iscrizione di un massone a una loggia massonica. Sinonimo di iniziazione.

Agape · Banchetto che può essere rituale o bianco. All’agape rituale possono partecipare solo gli iniziati mentre nell’agape bianca possono essere invitati anche i profani.

A.G.D.G.A.D.U. · Abbreviazione dell’invocazione “Alla Gloria del Grande Architetto dell’Universo”.

Alzare le colonne · Ripresa dei lavori rituali da parte di una loggia o creazione di una nuova loggia.

Anno massonico · Si ottiene sommando 4000 anni al calendario cristiano ed il primo giorno dell’anno massonico è il primo Marzo. Nei documenti massonici tale datazione è indicata come Anno di Vera Luce (V.L.) in concomitanza alla data corrente contrassegnata dalla dicitura “Era Volgare” (E.V.).

Antichi doveri · Termine con cui si indicano i principi basilari (landmarks) pubblicati per la prima volta dalla Grande Loggia Unita d’Inghilterra nel 1723 e adottati dalla maggioranza delle Obbedienze massoniche.

Apprendista · Primo grado della scala iniziatica massonica. Si diventa apprendisti dopo l’iniziazione.

Ara sacra · Tavolino in cui è posto il libro della legge sacra su cui si pongono la squadra e il compasso. Si trova nel tempio massonico ed è posto all’oriente.

Arte reale · Sinonimo di Massoneria. Termine che era usato nel Settecento e si rifaceva alla leggenda del Re Salomone.

Aumento di salario = Aumento di Luce · Passaggio di grado. Termine che deriva dall’ambiente dei costruttori di cattedrali medievali, dove il passaggio da apprendista a compagno d’arte veniva ricompensato con un aumento di paga.

Auspici · Termine che indica il riconoscimento di una loggia da parte di un organismo massonico nazionale. Tutte le logge devono essere sotto gli auspici di un Grande Oriente o di una Gran Loggia.

Balaustra · Lettera o relazione del Gran Maestro a diffusione interna.

Batteria · Applauso rituale con cui si onorano eventi particolari (la visita di massoni illustri, l’iniziazione di un profano).

Bolla di fondazione · Decreto attestante la fondazione di una loggia, rilasciata da un organismo massonico nazionale (Gran Loggia o Grande Oriente).

Brevetto · Documento che certifica il grado massonico raggiunto.

Sala dei passi perduti · Locale immediatamente esterno al tempio dove si tengono le riunioni di loggia.

Camera di Mezzo · Riunione rituale di Maestri massoni.

Capitazioni · Quote associative che i massoni devono versare annualmente alla loro loggia.

Catena d’unione · Catena umana che si forma durante i lavori di loggia. I massoni si uniscono in circolo incrociandosi le mani per simboleggiare l’unione di tutti massoni che partecipano ai lavori di loggia. Rappresenta il principio di fratellanza.  

Cazzuola · Strumento simbolico di derivazione muratoria, che simboleggia il lavoro compiuto in loggia.

Comunione · Sinonimo di Obbedienza.

Collare · Insegna che distingue l’incarico espletato in loggia.

Colonne · Simbolo massonico mutuato dalla terminologia dei liberi muratori operativi medievali che rappresentava la costruzione di un tempio interiore e morale. All’ingresso dei templi massonici sono poste due colonne, quella sinistra di stile dorico e quella destra di stile ionico, contraddistinte dalla lettera J e B e sormontate rispettivamente da tre melograni e da un mappamondo. In senso figurato alzare e abbattere le colonne si riferisce alla creazione e alla chiusura di una loggia. Il termine colonna indica anche la fila degli scanni dove si siedono i massoni durante i lavori rituali di loggia. Gli Apprendisti siedono alla destra del Maestro Venerabile mentre i Compagni d’Arte alla sinistra; i Maestri possono sedersi sia a destra sia a sinistra.

Compagno d’Arte · Secondo grado della scala iniziatica massonica.

Compasso · Simbolo massonico che si trova incrociato alla squadra per rappresentare la massoneria. Rappresenta simbolicamente i limiti del campo d’azione mentale dell’uomo.

Consiglio delle luci · Organismo di una loggia, composto dal Maestro Venerabile, dal Primo e dal Secondo Sorvegliante.

Coprire il tempio · Espressione usata per indicare che nessun profano è presente nel tempio. Significa anche uscire dal tempio durante una tenuta rituale.

Copritore esterno · Massone incaricato di sorvegliare l’ingresso esterno, affinché nessuno possa entrare nel tempio senza permesso.

Copritore interno · Massone incaricato di sorvegliare la porta d’ingresso del tempio, affinché nessuno possa disturbare i lavori della loggia senza essere annunciato.

Diacono · Esistono Primo e Secondo Diacono che sono incaricati di assistere rispettivamente il Maestro Venerabile ed il Primo Sorvegliante.

Dignitari · Sono i dirigenti di una loggia: il Maestro venerabile, Primo e Secondo Sorvegliante, l’Oratore, il Tesoriere ed il Segretario.

Demolizione · Termine che indica lo scioglimento di una loggia.

Elemosiniere · Carica di loggia con la funzione di raccogliere l’obolo per il tronco della Vedova (beneficenza).

Esperto · Massone che è incaricato d’istruire ed accompagnare i profani in occasione della loro iniziazione.

Figli della Vedova · Sinonimo di massoni. Deriva dalla leggenda secondo cui Hiram, il costruttore del Tempio di Salomone, fosse il figlio di una vedova.

Fratelli · Termine con cui si chiamano tra loro i massoni.

Gabinetto di riflessione. · Locale dove il profano inizia il rito dell’iniziazione scrivendo il proprio testamento rispondendo a tre domande sui doveri dell’uomo verso se stesso, verso l’Ente Supremo e verso l’umanità.

GADU · abbreviazione di Grande Architetto dell’Universo.

Garante d’amicizia · Sinonimo di ambasciatore. Rappresentante di una Gran Loggia o Grande Oriente presso un organismo massonico con cui si sono stabiliti rapporti di amicizia e collaborazione.

Gemmare · Creare una nuova loggia da un’altra. La gemmazione avviene generalmente quando una loggia diventa troppo numerosa e una parte dei massoni aderenti decide di crearne un’altra.

Giunta · Organo esecutivo del Grande Oriente d’Italia.

GOI · Grande Oriente d’Italia. Vedi anche Palazzo Giustiniani.

Grado · Tappe che deve seguire un massone. Il passaggio a un grado superiore suppone un crescita nella conoscenza dei principi massonici.

Gran · Suffisso che precede le cariche dei dignitari a livello nazionale. Le cariche corrispondono a quelle della loggia. Es. Gran Segretario, Primo Gran Sorvegliante ecc.

Grande Architetto dell’Universo (GADU) · Principio creatore che non si identifica con nessuna religione. L’invocazione “Alla Gloria del Grande Architetto dell’Universo” (AGDGADU) precede generalmente gli atti ufficiali e la corrispondenza massonica.

Grande Oriente · Organismo massonico nazionale.

Gran Loggia · Il termine Gran Loggia ha due significati. Si può usare per indicare un organismo massonico, quindi come sinonimo di Grande Oriente, o come l’assemblea dei Maestri Venerabili, che si riunisce generalmente durante l’equinozio di primavera.

Gran Maestro · Massima carica di una organizzazione massonica.

Gran Maestro Aggiunto · Carica con il compito di coadiuvare e sostituire il Gran Maestro in caso di inabilità di quest’ultimo.

Grembiule · Simbolo del lavoro massonico. Varia secondo il grado raggiunto e deriva da quelli dei muratori operativi medievali.

Guanti · Guanti bianchi che vengono indossati obbligatoriamente durante le sedute rituali e simboleggiano la purezza spirituale e l’onesta intellettuale del Fratello.

Hiram · Mitico architetto e costruttore del Tempio di Salomone.

Iniziazione · Cerimonia con la quale il profano diventa massone.

Iniziato · Colui che ha superato il rito d’iniziazione massonica. Si usa come sinonimo di massone.

Installazione · Rituale con il quale i dignitari di una loggia, dopo la loro elezione, assumono la carica.

Labaro · Stendardo distintivo di una loggia.

Latomismo · Sinonimo di Massoneria.

Lavori architettonici · Termine, d’origine medievale, che indicava i lavori che si svolgevano nelle logge liberomuratorie.

Libera Muratoria · Sinonimo di Massoneria.

Libro sacro · Libro (nei paesi occidentali si usa generalmente la Bibbia) su cui si posano la Squadra e il Compasso incrociati.

Loggia · Luogo dove i massoni si riuniscono. Indica anche un gruppo di almeno sette massoni, con i gradi dal primo al terzo, che costituiscono l’unità di base di un’organizzazione massonica.

Luci di Loggia· Termine con il quale si indicano generalmente il Maestro Venerabile, il Primo Sorvegliante e il Secondo Sorvegliante.

Maestro · Terzo e ultimo grado della massoneria simbolica.

Maestro venerabile · Massima carica all’interno di una loggia. Presiede ed amministra, insieme agli altri dignitari, una loggia e viene eletto ogni anno in Camera di Mezzo.

Maestro delle cerimonie · Massone incaricato all’osservanza del cerimoniale previsto dai rituali.

Maglietto · Attrezzo, di origine muratoria, che simboleggia il comando. Durante i lavori di loggia ne sono fornite le tre Luci di Loggia.

Membro onorario · Titolo onorifico concesso da una loggia a un fratello particolarmente meritevole. I membri onorari non partecipano abitualmente ai lavori della loggia.

Officina · Sinonimo di loggia.

Oratore · Dignitario di loggia che è custode della legge massonica, ossia controlla che vengano applicati i dettami della Costituzione e dei Regolamenti.

Obbedienza ·Termine con il quale si indica un organismo massonico a livello nazionale.

Ordine · Sinonimo di Obbedienza.

Oriente · Luogo dove opera una loggia (es. Oriente di Firenze, Torino, Roma etc.).

Oriente eterno · Termine indicante l’al di là, utilizzato in occasione della dipartita di un massone. Quando un massone muore si afferma che è passato “all’oriente eterno”.

Palazzo Giustiniani · Sede storica del Grande Oriente d’Italia che, quindi, serviva ad identificarlo.

Parole sacre e di passo · Parole convenzionali che vengono pronunciate durante i lavori rituali.

Piè di lista · Elenco dei membri di una loggia.

Profano · Termine che indica colui che non è stato iniziato.

Quadro di loggia · Dipinto o disegno che raffigura i simboli massonici distintivi di ogni grado.

Recipiendario · Profano che sta per essere iniziato. Sinonimo di neofita.

Riconoscimento · Instaurazione di regolari rapporti diplomatici tra obbedienze massoniche.

Rito · Organismo massonico che amministra i gradi superiori al terzo.

Rituale · Complesso di norme che regolano le cerimonie all’interno di un tempio massonico. Esistono, per esempio, il rito d’iniziazione, di passaggio di grado (promozione dal grado di Apprendista a quello di Compagno d’arte), di elevazione a Maestro (passaggio da Compagno d’arte a Maestro, terzo e ultimo grado della massoneria simbolica).

 

Sacco delle proposte · Sacco di tela nera che si fa circolare tra le colonne e serve per raccogliere proposte e richieste d’aiuto.

Segni rituali ·Gesti usati durante le sedute rituali che variano secondo il grado raggiunto.

Segretario · Dignitario di loggia, responsabile della parte amministrativa di una loggia. Ha anche il compito di redigere e conservare i verbali delle sedute.

Sonno ·Massone che non partecipa più ai lavori di loggia. Durante “l’assonnamento” il massone perde i suoi diritti però mantiene la sua qualità di iniziato e può richiedere in seguito di essere riammesso.

Sorveglianti · Esistono il Primo e il Secondo Sorvegliante. Entrambi sono dignitari di loggia e la loro funzione è di coadiuvare il Maestro Venerabile nei lavori di Loggia.

Spada fiammeggiante · Spada con lama sinusoidale che rappresenta il simbolo del potere iniziatico del Maestro Venerabile. Viene utilizzata durante le iniziazioni e nei passaggi di grado.

Squadra · Attrezzo, di origine muratoria, che, incrociata con il compasso, forma il simbolo massonico. Simbolicamente rappresenta equilibrio e rettitudine.

Supremo Maglietto · Sinonimo di Gran Maestro.

Tavola · Termine che derivava da «tavola da disegno» sulla quale venivano scritte le formule per costruire le cattedrali. Nella massoneria speculativa indica il testo di un intervento o il verbale di una riunione di loggia (tavola architettonica).

Tavola d’accusa · Denuncia al tribunale massonico.

Tempio · Locale dove vengono svolte le cerimonie rituali massoniche.

Tenuta ·Riunione rituale di massoni in un tempio. Se la riunione è aperta ai profani si dice bianca e i membri della loggia non indossano nessun paramento massonico.

Tesoriere · Dignitario responsabile delle finanze di una loggia autorizzato a raccogliere le capitazioni.

Terzo grado · Grado di Maestro.

Tornata · Riunione rituale di una loggia che si svolge all’interno di un Tempio massonico.

Triangolo · Piccolo gruppo di massoni, riconosciuti da un’obbedienza, che agiscono per costituirsi in loggia una volta raggiunto il numero di sette fratelli, pratica questa, normalmente utilizzata per costituire una loggia nei piccoli centri di provincia.

Tronco della vedova · Sacco che viene fatto circolare tra le colonne al termine di una tornata rituale e serve per raccogliere offerte in denaro da destinare in beneficenza.

Ufficiali di loggia· Incarichi minori all’interno di una loggia (Copritore interno ed esterno, Maestro delle cerimonie, Primo e Secondo Diacono, Elemosiniere, ecc.).

Valle · Entità geografica in cui, anticamente, si suddivideva amministrativamente un’obbedienza massonica (es. Torino era denominata Valle del Po).

Venerabile · Abbreviazione di Maestro Venerabile.

V.I.T.R.I.O.L. · Acronimo della frase di origine alchemica “Visita Interiora Terra Rectificandoque Invenies Occultum Lapidem”. Campeggia nella Camera di riflessione.

Volta stellata · Soffitto di un tempio massonico che riproduce il cielo nel giorno del Solstizio d’estate. Simbolicamente rappresenta la costruzione del Tempio non ancora finita, a simboleggiare che i lavori del Tempio interiore per un massone non finiscono mai.

Volta d’acciaio · Omaggio reso nel tempio a un visitatore illustre dai membri della loggia che, allineati su due file, incrociano le spade e formano una volta sotto la quale passava il visitatore.

 

 

(Elaborazione di Gianmichele Galassi della fonte: Marco Novarino, “Grande Oriente d’Italia. Due secoli di presenza liberomuratoria”, Erasmo Edizioni, 2006)